Top 5 Libri 2020 – Le mie migliori letture dell’anno

Ebbene si! Questo 2020 che sembrava non finire mai è finalmente terminato ed è tempo di top 5. In generale non posso fare grandi bilanci perchè, un pò come è capitato a molti, è stato un anno abbastanza deprimente e poco attivo. Dal punto di vista dei libri però questo 2020 mi ha regalato molto, non solo perchè ho scoperto libri veramente belli, ma anche perchè è stato l’anno dei miei primi gruppi di lettura e delle mie prime collaborazioni con gli autori e le case editrici. In questo 2020 ho partecipato a 3 gruppi di lettura e ho tentato di partecipare anche ad altri, ma per me è sempre molto difficile fare programmi e, soprattutto, rispettarli.

Il primo GDL è andato molto bene dal punto di vista organizzativo, un pò meno per quanto riguarda il libro, che (unpopular opinion), non mi è proprio piaciuto. Si tratta de “Il grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald, un grande classico. Probabilmente, anche leggendo le recensioni di altri lettori, o lo si ama o lo si odia e per me purtroppo è il secondo caso.

Il secondo GDL a cui ho partecipato invece è stato quello che mi ha permesso di scoprire uno dei libri più belli che abbia mai letto, anche se sono presenti veramente recensioni super contrastanti a riguardo: “Mai stati così felici”.

Il terzo e ultimo GDL dell’anno è ancora in corso ed è quello di “Una vita come tante” che terminerà a metà gennaio 2021. Detto questo, nel 2020 ho letto 42 libri e per me è stato davvero molto complesso scegliere i più belli.

Qual è la mia Top 5 dei libri che più ho amato in questo 2020? Devo dire che sono stata molto fortunata e che spesso mi sono capitate letture molto piacevoli. Proprio per questi motivi avevo pensato di fare una Top 10, ma poi ho preferito rimanere legata allo schema dello scorso anno e quindi ho cercato di ridurre al minimo la mia scelta. Ecco quindi i 5 migliori libri del mio 2020, quelli che proprio mi rimarranno nel cuore. Non scriverò una recensione completa di questi romanzi perchè sono già stati recensiti sul mio blog.

PATRICK MCGRATH – FOLLIA

Una splendida scoperta questo libro, che mi aspettava da un pò di tempo nella mia libreria. Mi ha tenuto compagnia in primavera, subito dopo il lockdown, affascinandomi tantissimo. “Follia” è una storia pazzesca, che trascina il lettore in un mondo a sè. All’interno dell’ospedale psichiatrico dove lavorano i personaggi di questo libro c’è un microcosmo che pulsa e che, nel caso di Stella, risulterà devastante. La vita di questa donna cambierà all’improvviso a causa di una passione folle e letale nata proprio tra quelle mura, destinata a distruggere tutto. Questo libro incolla il lettore alle sue pagine e lo stile dell’autore è magnetico.

CLAIRE LOMBARDO – MAI STATI COSì FELICI

Ho sempre adorato le saghe familiari, ma devo dire che questo libro si è rivelato veramente meraviglioso! La sua mole non mi ha pesato assolutamente e lo rileggerei volentieri. “Mai stati così felici” è una saga familiare che tocca tantissimi temi. Quel che emerge in modo forte è il tema della maternità e del complesso rapporto tra sorelle, ma si parla anche di dipendenza, alcol, sessualità, malattia, sofferenza, anoressia, depressione. Il difficile e quasi irraggiungibile esempio dei genitori, sempre perfetti e innamorati, rende le figlie continuamente infelici e alla ricerca di quello stato di beatitudine che è irraggiungibile, semplicemente perchè falso e surreale. 

STEFANIA AUCI – I LEONI DI SICILIA

“I leoni di Sicilia” di Stefania Auci è un libro che mi ha rapita. Le peripezie della famiglia Florio vengono descritte in modo preciso e mai banale e il lettore è spinto dalla curiosità a proseguire la lettura fino all’ultima pagina sperando poi che possa arrivare presto il seguito di questa meravigliosa saga familiare. La condizione della donna nella Sicilia dell’800 è un tema che emerge particolarmente e che mi ha colpita molto. E’ evidente che per la mentalità dell’epoca la femmina è nettamente inferiore all’uomo. Deve stare in casa e occuparsi dei figli, sottostando a qualsiasi decisione del marito. La donna si ritrova poi letteralmente da sola appena il figlio viene promesso in sposo, solitamente per motivi di affari.

KIRA SHELL – KISS ME LIKE YOU LOVE ME 3

Quest’anno ho letto ben 5 libri di Kira Shell e devo dire che la sua serie “Kiss me like you love me” mi ha davvero stupita e conquistata. Entra di diritto in top 5 il terzo libro della serie, che è quello che mi è piaciuto di più. Oltre alla trama di questo dark romance, ciò che mi ha tenuta incollata alle sue (numerose) pagine è stato il personaggio di Neil, descritto in modo fantastico. Neil è un ragazzo complesso, che si porta dietro sofferenza, problemi, misteri sul suo passato.

In ogni libro di questa serie sembra toccare il fondo, ma poi trova sempre un modo per combattere e andare avanti, fino alla svolta finale che non gli impedisce però di rimanere se stesso. Personalmente questo terzo libro di “Kiss me like you love me” è quello che ho amato di più. L’ho trovato completo, dentro c’è tutto. C’è la vena dark, ci sono le scene erotiche, c’è il sentimento, c’è la trama. Non mi sono mai annoiata e mi sono commossa più di una volta. 

ALESSIA GAZZOLA – COSTANZA E BUONI PROPOSITI

Anche quest’anno la Gazzola per fortuna mi ha regalato un pò di leggerezza e divertimento. “Costanza e buoni propositi” è il secondo romanzo che ha come protagonista Costanza Macallè, un giovane medico alle prese con la paleopatologia. Ringrazio tantissimo Alessia Gazzola per il suo stile di scrittura leggero ma intelligente, proprio quello di cui avevo bisogno in questo pesantissimo anno appena concluso. I temi principali del testo sono quello della maternità imperfetta, del piano B lavorativo, della nostalgia per la Sicilia, della gelosia nei confronti di Federica. Sono tutti semplicemente problemi di vita quotidiana, assolutamente reali. I buoni propositi che ogni volta Costanza pare prefiggersi e che immancabilmente poi non riesce a rispettare sono un pò quelli di ognuno di noi. Costanza è imperfetta e proprio per questo umana e vicina a tutti noi!

I miei libri preferiti del 2020

Ecco quindi svelata la mia top 5 del 2020. Una menzione speciale però va fatta al libro “E’ andata così” di Luciano Ligabue e Massimo Cotto, che non ho inserito nella classifica perchè mi sono concentrata prevalentemente su romanzi e sulla narrativa, ma che è comunque nella mia top 10 dell’anno. Questo libro celebra i 30 anni di carriera di Ligabue ed è fatto veramente benissimo. E’ un vero e proprio viaggio nella musica, ma anche nella storia e credo che ogni fan del Liga dovrebbe averlo nella sua libreria.

Precedente GDL Figlie di carta: gruppo di lettura 2021 su Alessia Gazzola Successivo Middlesex - Jeffrey Eugenides