Top 5 Libri 2019 – Le mie migliori letture dell’anno

Qual è la mia Top 5 dei libri che più ho amato in questo 2019? E’ stata dura, ma ecco qui quello che penso!

Questa notte è ufficialmente terminato il 2019 e come sempre accade in questi casi è tempo di bilanci. Innanzi tutto auguri di Buon 2020 a tutti… Per quanto riguarda i libri invece, il 2019 è stato per me l’anno della riscoperta della lettura. Ho sempre amato leggere ma non mi ci sono mai dedicata tanto, spesso per motivi di tempo. Lo scorso anno tra i vari propositi per il mio futuro c’era quello di aprire un profilo Instragram interamente dedicato ai libri. Dopo vari tentativi, ripensamenti, paure, ansie e titubanze che mi hanno portato a rimandare continuamente la cosa, finalmente 3 mesi fa ho aperto il profilo @thegiulybox e, successivamente, questo blog.

Come spesso accade in questi casi, il mio amore per la lettura che già c’era, è stato ulteriormente alimentato entrando nel mondo dei bookblogger, bookinfluencer, bookstagrammer o che dir si voglia. Il continuo confronto con altri amanti della lettura è infatti stato uno spunto importante per me e mi ha permesso di conoscere tante cose nuove e confrontarmi su vari argomenti.

Veniamo ora alla mia classifica dei 5 libri che più ho apprezzato nel 2019. Già ho fatto molta fatica a selezionare la top 5, per cui ho deciso di non creare un’ulteriore classifica tra questi 5 libri, che quindi citerò in ordine casuale. Non scriverò una recensione completa di questi romanzi perchè sono già stati recensiti sul blog.

ALESSIA GAZZOLA – ARABESQUE

Quest’anno, complice il tempo libero e la seconda stagione della serie tv, ho ripreso tutti i libri della serie de “L’Allieva” di Alessia Gazzola. Chi mi segue su Instagram sa che amo follemente tutti i libri di Alessia Gazzola e che nel 2019 ho avuto anche la fortuna di incontrarla. “Arabesque” è il mio libro preferito tra gli 8 romanzi che hanno per protagonista Alice Allevi. L’ho letteralmente divorato e, oltre alla storia d’amore tra AA e CC (che sicuramente ha contribuito), penso che in questo libro si veda molto bene che l’autrice ha ricevuto influenze dal lavoro di sceneggiatura per la realizzazione della fiction. Non vedo l’ora di vedere la trasposizione televisiva di questo libro e de “Il ladro gentiluomo”!
“Appartengono a pochi gli sguardi di fronte ai quali desideriamo essere perfette.”

ALESSIA GAZZOLA – NON E’ LA FINE DEL MONDO

Questo libro mi ha conquistata completamente. Come ho già detto nella recensione completa è stato il libro giusto nel momento giusto per me. Mi sono ritrovata in molte parole della Gazzola e in molti pensieri e avvenimenti della vita di Emma, la sua protagonista.

ALESSIA GAZZOLA – QUESTIONE DI COSTANZA

“Questione di Costanza” ha segnato quest’anno il ritorno della serialità nella scrittura della Gazzola. L’autrice ha pubblicato, sempre nel 2019, anche “Lena e la tempesta”, altro romanzo molto bello, ma che non rientra nella mia Top 5. Con “Questione di Costanza” Alessia Gazzola ci presenta Costanza, un giovane medico pronto a far innamorare i lettori (anche se, secondo me, non ha la pretesa di sostituire Alice nei loro cuori…). Questo romanzo è il primo di una trilogia ambientata a Verona, che mescola insieme medicina e storia… attendo con ansia la prossima uscita!

ANNA DALTON – L’APPRENDISTA GENIALE

Anna Dalton, che io conoscevo come attrice nei panni della frizzante Cordelia de “L’Allieva”, è stata la mia fantastica scoperta del 2019. Non sapevo che scrivesse anche e l’ho scoperta grazie al fantastico mondo dei bookblogger. “L’apprendista geniale” è stata la mia ultima lettura dell’anno e ha inaspettatamente sbaragliato la concorrenza. Avevo già creato la mia top 5 per il profilo Instagram, ma sono stata ben felice di rifare tutto perchè la Dalton si è conquistata subito il mio podio. Questo libro ha una scrittura fresca, giovane, semplice ma allo stesso tempo profonda. La adoro, così come adoro Andrea, la sua protagonista che non vedo l’ora di ritrovare ne “La ragazza con le parole in tasca”.

JAY KRISTOFF – NEVERNIGHT MAI DIMENTICARE

Un fantasy che entra nella mia Top 5? Incredibile. Sono sempre stata molto scettica nei confronti dei fantasy. Ho sempre preferito leggere altri generi, ma “Nevernight” quest’anno ha letteralmente spopolato sui social e mi ha troppo incuriosita. Complice anche lo stile e la bellezza estetica del libro, sono rimasta affascinata da questa trilogia. Ho avuto qualche difficoltà inizialmente a seguire la storia e ho impiegato molto tempo a leggere il primo libro rispetto al mio solito, probabilmente proprio perchè non sono abituata al fantasy. Mia Corvere però è una protagonista unica, la sua storia è coinvolgente e tiene incollati alle pagine. Proposito del 2020? Terminare la trilogia assolutamente!

Precedente L'apprendista geniale - Anna Dalton Successivo La ragazza con le parole in tasca - Anna Dalton