Allo stesso modo – Annarita Monteleone

TITOLO: Allo stesso modo

AUTORE: Annarita Monteleone

EDITORE: N.M.Book

PREZZO cartaceo 13,00 €

PAGINE: 300

Copia omaggio offerta dalla casa editrice

Frivoli, pieni di pregiudizi e con nessuno scrupolo. L’unico modo che Louis ha per sopravvivere è fuggire da Richmond, da quella società assetata di potere che presto o tardi finirà per inghiottirlo. La stessa società in cui vive Brooke, aristocratica piena di sogni e speranze, che fantastica una vita da comune diciassettenne. Due facce della stessa medaglia. Entrambi appartenenti allo stesso mondo, entrambi restii a rimanere legati a quella società così tanto radicata nel passato, l’uno più dell’altra. Le loro vite si intrecceranno e verranno sconvolte da segreti che le metteranno a dura prova. Basterà l’amore per affrontare ciò che il destino ha in serbo per loro?

“Allo stesso modo” di Annarita Monteleone è un romanzo principalmente rosa che, oltre a una storia d’amore, ha tra i suoi ingredienti fondamentali la descrizione dei difetti e dei problemi della società aristocratica. I protagonisti principali di questo romanzo edito N.M.Book sono infatti due giovani ragazzi, figli di importanti e ricchissime famiglie del Regno Unito. Sin dalle primissime pagine l’autrice ci permette di conoscere da vicino le usanze, le abitudini e i segreti di queste famiglie aristocratiche. Immediatamente notiamo l’importanza data allo sfarzo, all’apparire, alla preoccupazione per il pensiero e il giudizio altrui.

L’unica cosa che conta per le famiglie dei due giovani protagonisti è fare bella figura, avere rapporti vantaggiosi e di prestigio e, soprattutto, cercare in ogni modo di assicurare ai figli un futuro ricco e agiato, anche attraverso matrimoni di convenienza. Sembra impossibile, ma tra le pagine di questo libro spesso ci si ritrova confusi. Anche se i protagonisti vivono nel presente, spesso ci si trova di fronte ad abitudini e discorsi arcaici e legati a tradizioni antiche. Si rischia di perdere la cognizione del tempo.

Il fatto che due giovani del nostro tempo debbano combattere con le famiglie per il diritto di scegliere della propria vita è qualcosa che tristemente ci fa tornare indietro nel tempo o ci trasporta in altre culture dove ancora questo purtroppo avviene. Invece questa storia è ambientata nel Regno Unito, a Richmond, importante sede dell’alta società, dove pare che l’unico interesse delle persone ricche sia quello di apparire. In questo contesto crescono Louis e Brooke.

Louis Turner appare sin dalle primissime pagine incapace di concepire e sopportare le leggi che la sua famiglia detta e dà per scontate per il suo futuro. Proprio per questo, preso da una grandissima insofferenza, a soli 18 anni decide di scappare di casa aiutato dall’amico Sam e di non tornare più. Inutile dire che nella precisa e lussuosa Richmond questo episodio causò un vero e proprio scandalo. Contemporaneamente Brooke, o meglio Brooklyn Rose Dylan, è una diciassettenne alle prese con una madre ansiosa di sistemarla all’interno della società. Da subito il lettore si trova ad empatizzare con la povera Brooke, obbligata a inutili e noiose lezioni di portamento, vestita sempre perfetta e secondo il gusto dei genitori, con orari prestabiliti per fare ogni cosa.

Inutile dire che Brooke, così come Louis, soffre sempre di più le regole imposte dall’alta società. Questo però è nulla rispetto a quello che la attende. Brooke infatti, in quanto primogenita femmina di una famiglia ricca, è obbligata al “debutto”, cioè a entrare ufficialmente in società e a essere promessa in sposa a un ragazzo sconosciuto proveniente da una nobile famiglia che sia conveniente a livello economico e per gli affari.

Louis e Brooke non si conoscono ancora, ma già condividono molto. E’ qui che emerge per la prima volta il significato del titolo del libro. “Allo stesso modo” devono combattere per i loro diritti e per i loro sogni contro le assurde leggi della società. I due protagonisti sono destinati poi a incontrarsi e tra i due scatterà qualcosa di inaspettato. La forza del loro amore però dovrà essere superiore a quella delle leggi, perchè Louis, avendo rinnegato la famiglia ed essendosi costruito una “falsa” nuova identità, non potrà mai essere il fidanzato ideale per la famiglia di Brooke.

Inizia quindi una sorta di conto alla rovescia per i due, visto che la famiglia di lei continua imperterrita a tramare e a voler organizzare in breve tempo il “debutto”. Riusciranno i due ragazzi a trovare una soluzione e a far vincere il loro amore? Riusciranno l’amore e la voglia di libertà ad avere la meglio su leggi sociali che vanno avanti da generazioni?

“Allo stesso modo” è un libro in cui l’ingrediente principale è senza dubbio il sentimento. L’amore che nasce tra i due protagonisti interessa la maggior parte delle pagine del libro, anche se è accompagnato da tanti altri avvenimenti, anche grazie alla presenza di altri personaggi importanti come Cloe, Logan, Sam e Jason. Se a imporsi maggiormente è l’amore, c’è da dire però che altri temi importanti sono il rapporto con la famiglia e l’influenza della società.

Ho apprezzato molto lo stile dell’autrice, anche se ho trovato la parte centrale del testo un pò lenta. Diciamo che non posso affermare di aver divorato questo libro. In alcune parti la trama non aveva quel trasporto e quella suspance capaci di incollarmi alle pagine. Inoltre a un certo punto della storia ho iniziato a intuire piuttosto chiaramente quali sviluppi potesse avere la trama, anche se non sto qui a specificare per non fare spoiler. Ho apprezzato molto la scelta dei temi trattati e la parte finale che per alcuni punti mi ha sorpresa e mi ha fatto fortemente sperare in un possibile seguito di questo libro, che leggerei volentieri. In conclusione mi sento di consigliare “Allo stesso modo” di Annarita Monteleone.

VOTO: 3,5/5

Precedente L'Allieva: il primo libro di Alessia Gazzola compie 10 anni Successivo Sindrome da cuore in sospeso - Alessia Gazzola